Ebbene, i tempi si sono ampiamente ristretti. Intendo nelle varie pubblicazioni. Ed è in questo modo che vi presento il mio “esordio” nel mondo della narrativa. Era un bel po’ di tempo che non scrivevo un racconto puro, anche se le ultime pubblicazioni tendevano sempre di più in quella direzione, tanto che io stesso fatico a classificarmi. In questo caso è proprio qualcosa di diverso da quanto prodotto nell’ultimo anno.
La mia assenza in tale campo è giustificabile solo nella misura in cui sto preparando qualcosa di molto più articolato e complesso.
Il racconto è pubblicato su L’Indro, e vorrei continuare dicendo che mi hanno fatto una presentazione da “autore” veramente coi controfiocchi. Non la pubblicherò qua per pudore o per falsa modestia. E’ comunque sul sito. Anche la veste grafica è eccellente.
Il titolo di questa breve opera è “Moebius”. E’ breve per una questione, appunto, editoriale ed è stata una grandissima sfida per me rientrare nei limiti, essendo io estremamente prolisso. Ho ovviato a questo scrivendo un racconto ispirato, in qualche modo, al cinema exploitation degli anni Settanta.
Qui i link:
L’indro: Moebius
oppure anche su questo sito nella sezione Scritti, qui.